Dolci, Piccole delizie

Acciuleddi e meli

 

Acciuleddi e meli  

L’acciuleddi e meli, note anche col nome semplice di acciuleddi o trecciulini sono un dolce gallurese tipico del carnevale. Il nome deriva dalla tipica forma a treccina o dal termine gallurese “Acciola” che significa Matassa.
L’acciuleddi sono conosciute anche col nome di lorighittas (Bottida), lorigliettas (Bortigali), origliettas (Tula) e altre varianti in base alla zona in cui ci si trova.
Una volta formate le treccine (intrecciando un cordoncino di pasta) vengono fritte in abbondante olio e poi cosparse di miele, diavolini e scorza d’arancia mentre in altre zone vengono semplicemente cosparse di zucchero a velo.


Ingredienti:

  • 500 gr di semola rimacinata 
  • 2 uova
  • 100 gr di strutto
  • 80 gr di zucchero
  • scorza di 1 arancia
  • un po’ d’acqua

Per decorare:

  • miele millefiori
  • diavolini colorati (o codette)
  • scorza d’arancia
  • olio per friggere

 

Per prima cosa preparate l’impasto formando una fontana con la farina. Al centro mettete la scorza grattugiata, lo strutto a pezzetti, uova, zucchero e amalgamate tutto.
Se avete difficoltà aggiungete acqua (senza superare mezzo bicchiere).
Formate quindi un impasto liscio.
Iniziate a formare i cordoncini sottili

 

Ora prendete il cordoncino e unite le due estremità. Iniziate ad arrotolare il cordoncino, più che potete.

IMG_3003 - Copia

Quando avete raggiunto il massimo potete ripiegarli su se stessi.
La parte bassa del cordoncino la portate verso la cima e arrotolate una seconda volta.

IMG_3005 - Copia

IMG_3007IMG_3002Scaldate abbondante olio di semi (o d’oliva) e iniziate a cuocere l’acciuleddi.
Mi raccomando olio ben caldo o verranno troppo mollicce. Devono essere croccanti!
Scolatele dall’olio e passatele in una pentola nella quale avrete scaldato abbondante miele e scorza d’arancia.
Mettete su un piatto e decorate con palline di zucchero colorate.
Se riuscite a farle durare si conservano anche diversi giorni 🙂