Dolci, Piccole delizie

S’aranzada

aranzada 

S’aranzada è un dolce tipico sardo (del Nuorese) composto semplicemente da scorza di arancia, mandorle e miele.
E’ un dolce che si preparava per delle occasioni importanti come matrimoni e battesimi.
Ancora oggi si dice infatti che un “buon matrimonio” si riconosce dalla qualità de s’aranzada.
E’ un dolce semplice ma ricco di gusto, perfetto a fine pasto.

Ingredienti:

  • 1 kg di scorza d’arancia
  • 1 kg di miele
  • 300 gr di mandorle 
  • 2 cucchiai di zucchero
  • acqua

Prelevate la buccia delle arance utilizzando un rigalimoni (per far prima, altrimenti va bene un coltellino ma dovrete eliminare la parte bianca).
Mettetele in una pentola capiente e coprite con acqua. Lasciate cosi per un paio di giorni cambiando l’acqua una volta al giorno.
Toglietele dall’acqua e asciugatele con un telo da cucina.
Ora immergete le mandorle in acqua calda e spellatele.
Mettetele su teglia con carta da forno e infornate a 180° per qualche minuto.

In una padella capiente versate il miele e le scorze di arancia.
Cuocete per 20/30 minuti sempre mescolando.

Aggiungete le mandorle tritate molto grossolanamente (lasciatene qualcuna intera).
Cuocere per altri 5 minuti quindi versare lo zucchero per rendere il dolce ancora più lucido.
Con un cucchiaio versate s’aranzada nei pirottini di carta e lasciate riposare.

Alcuni decorano il dolce anche con i diavolini colorati. A voi la scelta 😉