Dolci, Piccole delizie, Torte e pan di spagna

Babka

babka

Dopo tanti mesi riesco finalmente a partecipare al famoso Re-Cake, e questo mese è stata scelta la bellissima Babka (non ho ancora capito se sia la babka o il babka, ma io la preferisco al femminile!).
Non è da tanto che sto in questo bel gruppo, son riuscita a partecipare solo 2 volte con la Challah e i Begels integrali, e nonostante il caos del trasloco ci son riuscita. 
Ho preparato la babka con la pasta madre, è venuto fuori un impasto morbidissimo e profumato. Le uniche variazioni son state quindi il lievito e l’utilizzo delle noci al posto delle noci Pecan che qui in paese non son riuscita a reperire!
Sono felicissima del risultato ed è piaciuta a tutti, bimbi compresi, tanto che la sera di due babka ne è rimasta mezza!

Passiamo ora agli ingredienti e al procedimento della Babka, una sorta di panbrioche ripieno di cioccolato e frutta secca.

Ingredienti (per 2 babka):

  • 530 gr di farina 0 (oppure 00)
  • 150 gr di burro a temperatura ambiente
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 3 uova
  • la scorza di 1 limone
  • 100 gr di pasta madre (o 12 gr di lievito di birra)
  • 120 ml di acqua

Per il ripieno:

  • 130 gr di cioccolato fondente
  • 12o gr di burro
  • 100 gr di noci
  • 5o gr di zucchero a velo
  • 30 gr di cacao amaro
  • 2 cucchiai di zucchero semolato

Per la finitura:

  • 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio
  • 2 cucchiai di acqua
  • 40 gr di miele (millefiori)

 

babka-cruda

Se utilizzate la pasta madre come me, mettete l’acqua e la pasta madre nella planetaria e fatela sciogliere, altrimenti sciogliete il lievito di birra in metà dose indicata di acqua tiepida. Aggiungete il resto degli ingredienti, farina, zucchero, scorza di limone e impastate. Infine unite uova, burro e il resto dell’acqua (se usate il lievito di birra).

Formate un impasto colloso ed elastico.
Fate lievitare al coperto per un ora e mezza (io ho lasciato 2 ore) più 2 ore in frigorifero.

Dedicatevi ora al ripieno sciogliendo insieme a bagnomaria il cioccolato e il burro. Aggiungete quindi il cacao e lo zucchero a velo e amalgamate bene.
Fate riposare in frigo per una decina di minuti (io ho messo un po’ in abbattitore).

Dividete l’impasto in due metà uguali e stendetele formando due rettangoli (circa 30×40 cm).
Spalmate sopra il ripieno ottenuto prima, completate con le noci tritate molto grossolanamente e lo zucchero semolato.
Arrotolate entrambi.
Quindi prendete un rotolo e tagliatelo a metà con un coltello.
Formate una treccina. Fate la stessa cosa con l’altro rotolo.

Trasferiteli in due stampi per plumcake (22×8) foderati con carta forno e fate lievitare per un’altra oretta e infornate in forno caldo a 190° per 40 minuti circa. Fate comunque la prova stecchino e se uscirà completamente asciutto il dolce è cotto.
Scaldare leggermente il miele insieme all’ acqua di fiori d’arancia e l’acqua, spennellate le trecce appena sfornate.

 

re-cake-18