Piatto unico

Frico

frico

Ho cercato di documentarmi un po’ sulle origini del Frico, un piatto della tradizione friulana, probabilmente il più noto.
Il frico si divide in due categorie: morbido e friabile.
Quello friabile si prepara soltanto con i ritagli della lavorazione del formaggio che vengono fatti sciogliere in un grasso.
Quello morbido invece prevede l’aggiunta di patate e in alcune zone anche la cipolla.
Il frico, accompagnato a della polenta, rappresentava un piatto importante per boscaioli e contadini.

Io vi propongo la versione morbida con aggiunta di cipolle! Premetto che non avendo il formaggio Montasio ho utilizzato il pecorino che senz’altro cambia il sapore ma vi assicuro era spettacolare 🙂

Ingredienti:

  • 400 gr di patate 
  • 400 gr di formaggio Pecorino
  • 1 cipolla
  • sale
  • olio d’oliva

Potete grattugiare le patate o tagliarle a fette sottili, oppure cuocere le patate e utilizzarle già lessate (in questo modo il frico sarà più morbido) Io ho preferito grattugiarle a crudo.
Le ho messe in una padella antiaderente con un po’ d’olio, cipolla tritata e sale.
Le ho fatte cuocere completamente mescolando di tanto in tanto.
Ho aggiunto il formaggio tagliato a cubetti piccoli.
Mescolando spesso ho fatto cuocere. Ho schiacciato bene con una forchetta e ho lasciato formare una crosticina sul fondo.
A questo punto ho girato il frico utilizzando un piatto e ho lasciato cuocere ancora fino a formare la crosticina anche su questo lato.
Servite con una bella insalata fresca 😉

Ringrazio Eleonora per i suggerimenti 😉